MUSICA

Una filosofia di vita dedotta dall’esame costante sull’importanza che il suono, il tipo di suono, calmi, ecciti, suggestioni, faccia sognare, infervori, acquieti l’azione e il pensiero di ciascuno di noi. Delle reazioni connesse all’attività creativa c’è da riempire volumi. Bruno Piattelli racconta che quando la Fondazione Roma l’incaricò della costituzione di un’Orchestra Sinfonicapensò ad una favola che diventa realtà. Piattelli indicò al presidente, Prof. Avv. Emmanuele F. M. un grande Direttore

e grande organizzatore, il Mestro Francesco La Vecchia, Piattelli collaborò alla nascita dell'Orchestra Sinfonica di Roma.

Vinse la battaglia per la riapertura ai Concerti della celeberrima Sala dell’Auditorium di Via della Conciliazione agli amanti della musica sinfonica. Non si arrestò, riportando al pubblico la possibile frequentazione della storica Basilica di Massenzio, con i giovani Professori, vincitori del concorso internazionale.

Ha viaggiato e viaggia con l'Orchestra Sinfonica di Roma tra Berlino ed un Petrassi, tra una Rio ed un Beethoven, tra una New York ed un Mozart, tra una Madrid ed un Brukner, tra una Pechino ed un Ravel, tra una Salisburgo ed un Respighi, tra una Londra ed un Prokofieff, tra una Vienna ed un Verdi ed ancora una Sanpietroburgo ed un Mahler. 
Così è cresciuta l'Orchestra portando ovunque l’arte in nome di Roma e dell’Italia acclamata sempre e dovunque dal pubblico.

FOTO IN ALTO: ELDJEM Orchestra Sinfonica di Roma